home

Hotel isola d’Elba

L’isola d’Elba

Spiaggia della Biodola Isola d'Elba

Si immagina spesso l’isola d’Elba piccola,ma è invece la terza per grandezza delle isole italiane, dopo la Sicilia e la Sardegna e la più grande di quelle che formano l’Arcipelago Toscano.
L’isola è coperta, in grand parte, da una vegetazione lussureggiante che la classifica fra le isole più verdi del mediterraneo, e il suo territorio è prevalentemente montuoso.
La vegetazione esuberante dell’Isola d’Elba è caratterizzata, su buona parte del suo territorio, dalla macchia mediterranea, un’associazione di arbusti ed alberi, anche di medio fusto. Non solo,l’isola ospita animali partcolari, non facili da osservare,per la fitta vegetazione che li protegge e perchè molto timidi.Nell’interno dell’isola si possono osservare lepri, conigli selvatici, cinghiali e fagiani.
Le acque limpide e i bellissimi fondali che la circondono, sono ricchi di flora e fauna tipicamente mediterranee e conservano, numerose testimonianze di antiche civiltà.L’isola gode di un clima subtropicale con inverni relativamente temperati e umidi e periodi estivi segnati da siccità.
L’Elba è divisa in 7 comuni:Portoferraio,Marciana Marina,Campo nell’Elba, Capoliveri, Porto Azzurro, Rio e si trova nella provincia di Livorno.

Portoferraio

Portoferraio Isola d'Elba

Importante porto commerciale e di comunicazione fin dall’antichità, Portoferraio, insieme a Malta, è considerata fra i porti più sicuri del Mediterraneo. Nel centro storico possiamo ammirare la piccola chiesa della Misericordia (costruita nel 1677) accanto alla quale si trova conservata, nel piccolo museo, una copia della maschera funebre di Napoleone.Sempre nel centro storico si trova il Duomo (1549) ampliato in epoche successive. Degna d’interesse è anche la chiesa di San Rocco (1584) dove sono conservati i resti di due cavalieri dell’ ordine di S. Stefano.
Riscendendo verso il centro della cittadina possiamo fermarci per una visita della Torre della Linguella( o Torre del Martello), dove si possono ammirare i reperti rinvenuti nei vari siti archeologi dell’isola.

Marciana Marina

Il più piccolo comune dell’Elba,nato solo nel 1884,con la separazione dall’antico comune di Marciana Alta (o Castello), del quale faceva parte, conta oggi circa 2.000 abitanti .
Il paese è adagiato in ampio arco alle falde del massiccio del Monte Capannee stupisce il visitatore per l’armonia delle costruzioni,l’eleganza dei ritrovi e dei negozi,la cura con la quale è tenutoil paese.
Marciana Marina è anche nota perchè terra natale di molti validi marinai che hanno solcato le rotte di tutto il mondo.
Negli ultimi anni è stato potenziato il porto,reso sicuro dalla diga foranea,che accoglie numerose imbarcazioni da diporto e pescherecci.
E’consigliata una visita completa al paese che vi permetterà di scoprire molti angoli suggestivi.

Capoliveri

A mezza costa del Monte Calamita,affacciato sul Golfo Stella, si trova Capoliveri, un centro particolare,un pò diverso dagli altri paesi elbani.
La leggenda racconta che il suo nome tragga origine dal latino Caput Liberum, una specie di zona franca dove trovavano rifugio personaggi che volevano vivere in libertà.
Capoliveri,oggi, è prediletto dsa un turismo “diverso”,più scanzonato;molti giovani,stranieri,molti ristoranti ben apparecchiati lungo le strette vie del centro ritrovi notturni e negozi. I dintorni sono bellissimi e con molte spiagge, molte delle quali molto tranquille anche in piena estate.

Porto Azzurro

Situato nella zona sud dell’isola, Porto Azzurro si affaccia sul profondo Golfo di Mola, il più importante riparo naturale per l’imbarcazioni della costa meridionale.
Il paese è dominato da l forte S. Giacomo fatto edificare dal monarca spagnolo Filippo III nel 1603, su progetto di Don Garcia di Toledo.
Il forte si erge con forma di stella sulla collina che sovrasta il paese e all’epoca controllava con forte Focardo sul lato opposto,L’ingresso del golfo. Oggi il Porto Azzurro è un centro turistico importante con una vivace vita commerciale. e’ piacevole una visita al centro turistico seguendo le viuzze che si inerpicano verso il forte.

Rio

Chiamato anche Marina di Rio o Piaggi, si stacco da Rio nell’Alba nel luglio del 1882, creando un comune a sè dopo anni di polemiche e lotte.Rio Marina era il porto di Rio Elba e delle miniere che qui carivano i bastimenti.
Anche la sua storia è strettamente legata alle miniere e in particolare al trasporto per mare del materiale estratto.
Non lontano dalla piazza del paese è possibile visitare il parco Minerario dell’Elba, che propone interessante raccolta di preziosi reperti rinvenuti nelle minieri della zona.

Fetovaia Isola d'Elba